Storia

Località montana posizionata nei pressi di una strettoia della valle del Fella, si estende da ovest verso est comprendendo la Val Raccolana, fino ad arrivare a 2km dalla località sciistica Sella Nevea e diventando un punto strategico per il turismo invernale ed estivo.

Sin dall’epoca romana. Chiusaforte, chiamata Chiusa nell’antichità, è stata un punto nevralgico e di passaggio obbligato per coloro che dovevano attraversare i monti nella valle del Fella, tant’è che il patriarca di Aquileia Voldorico di Eppenstein, nel 1100 circa, fortificò il castello e costituì una muda per il pagamento dei pedaggi oltre a fondare un ospedale per pellegrini in transito.

Nel corso dei secoli, Chiusa fu contesa dai dominatori europei a causa della sua posizione strategica diventando teatro delle guerre tra Venezia e l’Austria. Nel 1866 entrò definitivamente a far parte del regno d’Italia e nel 1867 assunse l’attuale nome di Chiusaforte.

Nel 1976 fu sconvolta e devasta dal sisma che colpì il Friuli Venezia Giulia, subendo enormi crolli e danni.

L’antica fortezza è andata quasi completamente perduta nel corso dei secoli e ad oggi rimangono poche tracce in prossimità del Ponte di Ferro della Ferrovia.  

Contatti