Castello di Artegna

L’attuale castello si inserisce in un più vasto complesso fortificato (oggi scomparso) che si sviluppò per esigenze essenzialmente difensive con funzione strategico-protettiva; di questo vasto insieme fortificato il castello è tutto ciò che ancor oggi permane, ultimo testimone di quegli antichi insediamenti che furono dimora dei Signori Di Artegna.

Pur se di formazione più recente, esso è sorto ed è cresciuto nel corso dei naturali cambiamenti ed ampliamenti strutturali del castello sul colle di S. Martino e si è poi mantenuto coesistendo, inizialmente, con tali strutture fino a restarne l’unica sezione superstite.

Il sisma del 6 maggio 1976 danneggiò notevolmente il castello portandolo alla completa rovina. I lavori di recupero e ristrutturazione, protratti a lungo nel tempo e interrotti più volte per la mancanza di fondi, si sono conclusi nel 2013.

Nel mese di febbraio 2014 il castello è stato ufficialmente inaugurato e restituito nella sua completezza alla comunità arteniese.

Attualmente il Castello e tutto il Colle di San Martino sono finalmente fruibili e recuperati e destinati a svolgere una funzione centrale per lo sviluppo di progettualità a forte valenza culturale, storica, artistica, economica e didattica, con positive ricadute per tutto il territorio.

La Cooperativa Arteventi gestisce l’offerta culturale del Castello proponendo, in collaborazione con il Comune, una serie di eventi per bambini, per famiglie, didattica per le scuole, visite guidate ed escursione e la possibilità di utilizzo per eventi e cerimonie private delle sale.