Duomo di Gemona

Una delle più belle chiese medievali del Friuli sorveglia lo sbocco verso la pianura e Udine della profonda forra scavata nei millenni dalle acque del Tagliamento tra le Prealpi Giulie e i contrafforti delle montagne della Carnia. Costruito a cavallo tra i secoli XIII e XIV, e dedicato a Santa Maria Assunta, il duomo di Gemona è un capolavoro dell’arte romanico-gotica che meriterebbe di essere meglio conosciuto nel resto dell’Italia e in tutta Europa. Nel 1331-32 venne realizzata da Giovanni Griglio in facciata la statua di S.Cristoforo. Maesto Buzeta realizzò il rosone centrale nel 1334-36.

A sinistra del Duomo è posto il campanile, iniziato nel 1341, come riportato da una lapide posta sopra la porta, e terminato nel 1369. È opera di Nicolò e Domenico, figli di Giovanni Griglio.

La struttura è costruita con pietre squadrate e culmina con una cuspide in cotto; è alta circa 50 m. e la cella campanaria è aperta su ogni lato da una trifora. Anche il campanile fu completamente distrutto dal terremoto e fu totalmente ricostruito.