Museo della Miniera

Il Museo della Miniera ospita un’esposizione di materiali utilizzati dai minatori (lampade a carburo, martelli, punte di fioretto), rocce e scisti bituminosi. Dalla fine dell’ottocento e fino a primi anni cinquanta nella Miniera, da venature bituminose intercalate nelle rocce dolomitiche, si estraeva un minerale bruno, leggero, di facile infiammabilità; questo veniva portato a Resiutta per essere distillato in un fabbricato ancora visibile sulla sinistra del torrente Resia per estrarne alcuni oli minerali pesanti, utilizzando come combustibile i gas che si liberavano durante la distillazione La ricostruzione di un angolo di miniera e di una galleria con un carrello offre uno spaccato sulla vita e sulle attività minerarie  .