Torrente Torre

Il torrente Torre nasce in una delle zone più piovose d’Europa, ai piedi del monte Sorochiplas (1.084 m.) nella catena prealpina dei Musi, ad una altitudine di 529 metri s.l.m.

Inizialmente scorre in una profonda forra che esso stesso ha scavato, e che intaglia la prima catena montuosa delle Prealpi Giulie, ben visibile dalla pianura friulana orientale. Alla destra idrografica affluiscono prima il Torrente Vedronza, quindi il Rio Zimor, a sinistra affluiscono invece il torrente Mea, il Cornappo ed il Malina; quindi più a valle il Torre stesso confluisce nel Natisone per una lunghezza totale di circa 47 chilometri.

A Zompitta le sue acque vengono, captate da antiche rogge e da più moderne opere, per usi civili (acquedotti) e per l’irrigazione dell’arida campagna dell’alta pianura. Le sue sorgenti contribuiscono in maniera rilevante all’approvvigionamento dell’acqua potabile per buona parte della pianura friulana, nonché alla produzione di energia elettrica ed all’irrigazione di vasti settori agricoli.