Canyoning

Per alcuni uno sport o un’attività outdoor e per altri un’avventura, il Canyoning non è di certo un’attività individuale poiché il punto di forza è proprio l’aspetto conviviale, il lavoro di squadra!

Il Friuli Venezia Giulia vanta di un panorama di percorsi di torrentismo molto selvaggi o meglio conosciuti con il nome di “forre”, di cui alcune situate nelle Alpi Carniche meritano di essere menzionate per la loro bellezza:(ogni percorso ha mediamente una durata fra le 2 e le 8 ore con un squadra composta da max 4 persone)

 

Per tutti:

Rio Lumiei a Sauris, accessibile a tutti dai 10 in su.

Rio Frondizzon a Tolmezzo

Rio Favarinis, indicato nei mesi di Aprile ed Ottobre

Rio Alba a Moggio, per i principianti

 

Per amatori:

Rio Lavarie

Rio Cosa a Clauzetto

Rio Patoc a Chiusaforte

Rio Ciolesan a Claut

Per Professionisti:

Torrente Vinadia a Villa Santina

Torrente Viellia a Tramonti di Sopra

Val Zemola a Erto

 

Altri:

  • Rio Ambruseit
  • Rio Aracli
  • Rio Brezzi
  • Rio Bueda
  • Rio Chiantone
  • Rio Chiarzò
  • Rio del Mulin

 

ARRAMPICATA – NUOVA PARTE

Paesaggi indimenticabili, queste sono le parole che più descrivono le Dolomiti friulane, Alpi e Prealpi carniche e giulie, un mix eterogeneo di paesaggi unici e incontaminati.

Proprio tra questi percorsi di pace e silenzio troviamo percorsi e sfide adatte a tutti gli amanti dell’arrampicata che possono destreggiarsi tra alpinismo classico e vie moderne o se preferiscono possono darsi all’arrampicata sportiva disponendo di tutti i mezzi necessari per godersi ogni centimetro delle nostre montagne.

 

Palestre di arrampicata:

Palestra di arrampicata indoor di Codroipo

Val Tramontina

Sella Nevea (Nut, Bila Pec, masso del Camet attrezzato per bambini e principianti)

Passo Monte Croce Carnico

Tolmezzo e Villa Santina

Gemona

Riserva Naturale Regionale Laghi di Doberdò e Pietrarossa (anche per bambini)

Napoleonica sul golfo di Trieste

Riserva Naturale Regionale Val Rosandra

Rifugio Tita Piaz – Ampezzo

Adventure Climb Varmost

Tarvisio

 

Se sai già arrampicare potrai scegliere tra le salite classiche di III e IV grado quali:

Campanile di Val Montanaia

Jof di Montasio Via Dogna

Creta Forata parete nord

Monte Duranno via normale

Torrione Comici – Via “Cassiopea”

 

Per gli scalatori più esperti ci sono salite di alta difficoltà quali:

Piccolo Mangart Pilastro Piussi Diedro Cozzolino

Creta della Chianevate Spigolo Sud

Creta Grauzaria Via Integrale alla Sfinge

Torre delle Madri dei Camosci Spigolo Deye – Peters

Cima di Rio Freddo Spigolo Comici

 

Vie moderne:

“Futurama” Torre delle Madri dei Camosci

“No Nukes” Bila Pec

“La bellezza non conosce paura” Monte Robon

“Affinità e Divergenze” Creta di Mimoias

“Albachiara” Creta di Timau

“Paperon de’ Paperoni” Panettone del Pal Piccolo

 

Conosciuta meta da tutti gli alpinisti, in particolare “casa” di Mauro Corona, è una salita di media difficoltà e la roccia è ovunque buona. Appartiene al gruppo degli Spalti di Toro e Monfalconi, nel comune di Cimolais (Pordenone).

Le associazioni