Chiesetta della Madonna del Ponte

Sulla strada che da Invillino porta a Verzegnis incontriamo la chiesetta della Madonna del Ponte chiamata così perché sorta vicino al ponte che collega le due rive del Tagliamento. L’origine del santuario votivo è attribuita ai “cjatars” ovvero i boscaioli che trasportavano i tronchi dalla Carnia fino giù a Latisana sulle “cjatas” cioè le zattere. Questo punto, dove il Tagliamento si insinua tra due blocchi di roccia era il più pericoloso e i “cjatars” dedicarono appunto la chiesetta alla Madonna affinché proteggesse il loro passaggio. La prima cappella risale ai primi dei seicento e solo nel 1834 fu costruita la chiesa vera e propria che raccoglie al suo interno numerosi quadri di voto alla Madonna.

Dalla chiesetta con una breve camminata si raggiunge il “Col di Zuca”, sito importante dal punto di vista archeologico: si trovano infatti i resti di una basilica paleocristiana del V secolo, dalla tipica tipologia di stampo aquileiese con numerosi mosaici ancora ben conservati.